SOSTENIBILITÀ ACCESSIBILE.

Crediamo nella tradizione e nelle buone pratiche, che abbiamo imparato a innovare per proiettarci nel futuro. Crediamo nella buona terra, nella salubrità, nelle energie rinnovabili. Crediamo nel diritto di tutti alla qualità, nei fatti più che nelle parole. 

Certificazioni e biologico.

L’azienda è certificata SQNPI (Sistema Nazionale di Qualità della Produzione Integrata): un attestato che garantisce la produttività delle pratiche agricole a basso impatto ambientale. Attualmente siamo in fase di conversione totale al metodo biologico; dal 2022 i primi 17 ettari sono certificati BIO. Non usiamo glifosfati, non effettuiamo il diserbo e le nostre viti sono coltivate utilizzando solo fertilizzanti organici.

Sovescio e inerbimento.

La pratica del sovescio, fondamentale per reintegrare naturalmente le sostanze arricchenti del suolo, ci aiuta a proteggere i terreni dall’erosione, arricchirne la materia organica e ridurre l’uso di rame. Per intensificarne la fertilità pratichiamo anche diverse tecniche di inerbimento.

Irrigazione sotterranea.

Le sonde installate nel terreno ci aiutano a valutare lo stress idrico delle viti e a irrigarle attraverso un sistema di canalizzazione sotterranea dell’acqua proveniente da un nostro pozzo artesiano. Questo sistema di approvvigionamento ci permette di evitare sprechi idrici: forniamo acqua solo quando è necessario e la canalizziamo dal sottosuolo direttamente alle radici.

Fotovoltaico.

I nostri pannelli solari producono gran parte dell’energia elettrica di cui abbiamo bisogno. E ci permettono di abbattere notevolmente le emissioni di CO2.

Guyot e cordone libero.

Le basse rese di uva per ettaro, grazie ai sistemi di allevamento della vite come il guyot o il sistema a cordone libero, assicurano l’ottenimento di vini di ottima qualità.

Gli insetti benefici.

Introduciamo nei vigneti insetti benefici selettivi, naturali antagonisti dei parassiti, evitando l’utilizzo di insetticidi e pesticidi chimici.

Piwi.

I vitigni PIWI, coltivati nel 16% della nostra superficie vitata, sono biologici, resistenti alle malattie funginee e consentono una significativa riduzione dell’uso di fitosanitari.

GPS.

La tecnologia GPS ci fornisce dati e indicazioni precise nella gestione delle diverse zone del vigneto. Ci aiuta a capire lo stato di vigore delle viti e a prendere le decisioni più corrette in merito alla fertilizzazione e alla vendemmia differenziata. Grazie a questa tecnologia interveniamo in modo mirato con un significativo risparmio energetico.
Anche i nostri trattori a guida autonoma sono dotati di GPS: in vigna li utilizziamo per concimare il terreno e defogliare le viti.

Droni e satelliti.

Utilizziamo questi strumenti avanzatissimi per studiare la geomorfologia del suolo, ottimizzando le diverse operazioni nei vigneti e beneficiando del relativo risparmio energetico.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.